Le attrezzature

L’applicazione del Metodo Tomatis si effettua grazie ad uno strumento chiamato “Orecchio Elettronico” collegato a speciali cuffie che trasmettono vibrazioni e musica elaborata attraverso filtri e bascule con precise funzioni di equilibrio e precessione.

Una grande varietà di stimoli sonori molto adattati, permette di coprire tutte le fasi di ascolto dell'essere umano, dalla più arcaica nel liquido uterino fino all’età adulta.

Questo apparecchio può essere utilizzato in 2 situazioni:

  • Training puramente uditivo, dove si ascoltano soltanto brani di musica manipolata (Mozart), canti gregoriani, o voce della madre.
  • Training vocale, dove il soggetto è invitato a ripetere dei suoni, leggere, suonare uno strumento (secondo le necessità) sotto cuffia e con un microfono, con l’Orecchio Elettronico che corregge il messaggio sonoro, se necessario.

LE FUNZIONI DELL'ORECCHIO

Il nostro orecchio non si occupa soltanto di percepire i suoni (dai 16 ai 20.000 hertz) e distinguere gli alti dai bassi, il timbro, la durata e l'intensità, ma permette anche di:
  • Analizzare i suoni;
  • Localizzarli nello spazio;
  • Filtrare i suoni, cioè definire quelli che si vogliono sentire da quelli che non si vogliono sentire.
L'orecchio inizia a lavorare già dal quarto mese e mezzo di gravidanza (vedi pagina "Ascolto Intrauterino").
Si compone di orecchio esterno, medio ed interno.L'orecchio interno è molto importante, è composto da coclea e vestibolo. 
 
La coclea è una specie di dinamo. Trasmette energia al cervello e analizza i suoni acuti.
Il vestibolo è una sorta di antenna che rileva le informazioni provenienti dai movimenti del corpo. Esso consente di:
  • Stare in equilibrio;
  • Regolare il tono muscolare;
  • Percepire ritmo e cadenze, per poter parlare, danzare, cantare a tempo;
  • Coordinare i movimenti del corpo;
  • Prendere progressivamente coscienza del nostro schema corporeo (sapere dove si trova un arto e posizionarlo nello spazio)
Quindi:
Il vestibolo regola l'equilibrio neurovegetativo;
Controlla la fonazione, ritmo e cadenza;
Sviluppa l'autocontrollo vocale.
 
Ecco che le alterazioni delle funzioni dell'orecchio sul piano fisiologico possono generare problemi fisici di varia gravità.

Testimonials